Chiesa di San Pantalon, a Venezia

Chiesa di San Pantalon a Venezia

La Chiesa di San Pantalon

La Chiesa, che si affaccia sul campo omonimo, è stata costruita attorno all'anno 1000 ma fu completamente ricostruita tra il 1684 ed il 1704 perché pericolante. Durante la costruzione l'architetto Comin decise di ruotare di 90 gradi la facciata in modo da far affacciare la Chiesa nel campo, come la vediamo oggi. La Chiesa venne consacrata nel 1745.

Il pavimento della Chiesa di San Pantalon

Il pavimento della navata è il tradizionale pavimento a scacchi bianco e rosso, mentre è molto interessante il pavimento dell'altare che dovrebbe essere stato realizzato agli inizi del 1700, nelle fasi finali della ricostruzione della Chiesa. 

Il pavimento dell'altare

La pavimentazione è stata recentemente restaurata (2014) grazie alla felice collaborazione tra artigiani veneziani ed alcuni sponsor. Il pavimento era gravemente degradato in particolare modo a causa dell'utilizzo di gesso, in passato, per chiudere fori e crepe che ha finito per provocare il sollevamento del pavimento in diverse zone.

Ecco il pavimento al termine del restauro:

pavimento dopo il restauro


 

 

Chiesa di San Pantalon i Pavimenti dell'altare

Il dipinto su tela più grande al mondo

Giovanni Antonio Fumiani, pittore nato nel 1643 e morto nel 1710 è l'autore dell'immenso dipinto "Martirio e Gloria di San Pantaleone".
La tela, la più grande al mondo a soffitto, a cui il Fumiani si dedicò dal 1680 al 1706 è piuttosto un insieme di tele, ben 60, che furono cucite fino a coprire la superficie di 443 metri quadrati. 

L'attenzione alla prospettiva del Fumiani è tale che la realizzazione, ricchissima di figure, scalinate, strutture architettoniche e colonnati, non fanno percepire gli spigoli vivi del soffitto, opportunamente plasmati e morbidamente arrotondati e poi dipinti per cancellarne l'effetto.

La rappresentazione scenica si sviluppa in altezza, elevandosi verso il cielo con spettacolare realismo.

 

 

Il dipinto a soffitto della Chiesa di San Pantalon

Ripresa video dei dettagli del soffitto di San Pantalon

Il video fotografico esamina i dettagli l'immenso dipinto del soffitto della Chiesa di San Pantalon. 

Il crocifisso del 1300 di San Pantalon

Il Crocifisso della Chiesa di San Pantalon, di un ignoto autore trecentesco, è tornato ad essere appeso sopra all'altare della Chiesa nel 2019, dopo oltre 80 anni dalla sua scomparsa. 

Sembra che sia stato venduto illecitamente ad un antiquario nel 1935 dal parroco di allora, probabilmente per pagare qualche spesa di manutenzione della Chiesa. Difficile ricostruire, da quel momento, i passaggi di mano ma sembra che il crocifisso fosse stato prelevato da Hermann Goering, il famoso gerarca nazista che era anche un collezionista d'arte.

Nel 2013 venne individuato a Colonia, in Germania, da un veneziano che comunicò il ritrovamento al comando Carabinieri a Tutela del Patrimonio Culturale.  La casa d'aste Lempertz di Colonia, informata delle origini del Crocifisso accetto di restituirlo gratuitamente alla Chiesa di San Pantalon dove arrivò nel 2016. Dopo un accurato restauro oggi fa bella mostra di sé all'interno della Chiesa.

Purtroppo alcuni restauri meno accurati, avvenuti nei secoli, hanno compromesso definitivamente alcune porzioni del crocifisso. 

Forse ti potrebbe interessare...